Rivetto

Enrico un contadino, un appassionato di basket e uno spirito libero. Si occupa biodinamicamente della collina di Lirano. "Credo che il vino sia magico, perché mi permette di parlare della vita".